La Svezia è tra i primi 30 paesi al mondo e i primi 15 in Europa per numero di aziende attive, con circa 2.110.000 imprese.

L’economia svedese è cresciuta rapidamente nel corso degli anni, permettendo al Paese di occupare la prima posizione con il PIL più alto nella regione scandinava e l’ottavo posto in Europa.

 

Dal grafico sopra riportato, possiamo vedere che l’Agricoltura, la Silvicoltura, la Pesca e la Caccia è il primo settore in quanto rappresenta il 19% dell’economia.

Al secondo posto per numero di aziende attive e a brevissima distanza dal primo settore troviamo i Servizi Professionali, Scientifici e Tecnici con una percentuale del 18,86%.

Il terzo settore più sviluppato è quello del Real Estate e del Rental and Leasing con una percentuale del 10,05%.

Il settore Agricoltura, Silvicoltura, Pesca e Caccia comprende stabilimenti impegnati principalmente nella coltivazione di colture, nell’allevamento di animali, nella raccolta di legname e nella raccolta di pesci e altri animali provenienti da una fattoria, da un ranch o dai loro habitat naturali. Gli stabilimenti di questo settore sono spesso descritti come aziende agricole, ranch, caseifici, serre, vivai, frutteti o incubatoi. Un’azienda agricola può essere costituita da un singolo appezzamento di terreno o da una serie di appezzamenti separati che possono essere tenuti sotto diverse proprietà.

Il settore dei Servizi Professionali, Scientifici e Tecnici comprende istituti specializzati nello svolgimento di attività professionali, scientifiche e tecniche per conto terzi. Queste attività richiedono un alto grado di competenza e di formazione. Gli istituti di questo settore sono specializzati in base alle competenze e forniscono questi servizi ai clienti di diversi settori industriali e, in alcuni casi, alle famiglie.

Il settore Immobiliare, del Noleggio e Leasing comprende stabilimenti che si occupano principalmente di locazione, leasing o che permettono l’uso di beni materiali o immateriali, e stabilimenti che forniscono servizi correlati. La maggior parte di questo settore comprende stabilimenti che affittano, noleggiano o permettono in altro modo l’utilizzo dei propri beni da parte di altri. I beni possono essere materiali, come nel caso di immobili e attrezzature, o immateriali, come nel caso di brevetti e marchi.

Alla luce di quanto sopra, possiamo affermare che la stabilità dell’economia svedese e la sua capacità di effettuare importanti investimenti da parte delle imprese, ne fanno un mercato molto attraente. Pertanto, gli investimenti in settori come quelli sopra menzionati dovrebbero essere presi in considerazione, data la costante crescita e la domanda del mercato.