In Germania ci sono diversi tipi di imprese attive e il numero totale di aziende è di circa 2.706.739.

Il numero di aziende tedesche è inferiore a quello delle altre potenze mondiali, ma la maggior parte di esse ha un enorme fatturato, aumentando così il profitto del paese.

Da questo grafico possiamo vedere come il settore dei servizi professionali, scientifici e tecnici sia il più sviluppato del paese, rappresentando il 13,99% dell’economia tedesca.

Al secondo posto troviamo il settore della Gestione delle Aziende e delle Imprese e al terzo posto il settore del Commercio all’ingrosso.

Il settore dei Servizi Professionali, Scientifici e Tecnici comprende stabilimenti specializzati nello svolgimento di attività professionali, scientifiche e tecniche per conto terzi. Le attività comprendono: consulenza e rappresentanza legale; servizi di contabilità, contabilità, contabilità e salari; servizi di architettura, ingegneria e progettazione specializzata; servizi informatici; servizi di consulenza; servizi di ricerca; servizi di pubblicità; servizi fotografici; servizi di traduzione e interpretariato; servizi veterinari; e altri servizi professionali, scientifici e tecnici.

Il settore della Gestione delle Aziende e delle Imprese comprende gli stabilimenti che detengono i titoli di società e imprese allo scopo di possedere una partecipazione di controllo o di influenzare le decisioni di gestione o gli stabilimenti che amministrano, supervisionano e gestiscono gli stabilimenti della società o dell’impresa e che normalmente svolgono il ruolo di pianificazione strategica o organizzativa e decisionale della società o dell’impresa. Gli stabilimenti che amministrano, supervisionano e gestiscono possono detenere i titoli della società o dell’impresa.

Il settore del Commercio all’Ingrosso comprende gli stabilimenti che si occupano della vendita all’ingrosso di merci, generalmente senza trasformazione, e che prestano servizi accessori alla vendita di merci. La merce descritta in questo settore comprende i prodotti dell’agricoltura, dell’estrazione mineraria, dell’industria manifatturiera e di alcune industrie dell’informazione, come l’editoria.

Da questi dati si può ipotizzare che il mercato tedesco possa essere interessante da esplorare per le aziende che operano nei settori sopra citati e per le aziende alla ricerca di una nuova partnership con grandi aziende, al fine di espandere la posizione del marchio in questo paese.