Gomma plastica per l'automotive: immagine di un meccanico al lavoro su un motore endotermico di una vetturaLe sfide di oggi per le imprese italiane

Il mondo automotive è toccato da cambiamenti epocali.

A pesare sul futuro delle imprese non sono solo inflazione e caro materie prime: anche la transizione ecologica è destinata a modificare radicalmente strategie e operatività d’intere filiere.

L’addio al motore endotermico nella UE entro il 2035 impatterà anche sull’universo della componentistica di cui l’Italia è un’illustre rappresentante, come testimonia il saldo commerciale positivo da 5,8 miliardi di euro.

E anche per i componenti in gomma-plastica non mancheranno le sfide.

Nuova mobilità, nuove strategie

Il passaggio al motore elettrico segnerà infatti una drastica riduzione dei componenti in gomma-plastica a favore dei cablaggi elettronici. Come possono reagire le imprese a questa evoluzione tecnologica?

Il nostro Analysis Center ha preso in considerazione due vie percorribili dai produttori, nel breve e nel medio-lungo periodo:

  • Guardare a nuovi mercati dove la transizione sarà più lenta;
  • innovare i propri processi e di conseguenza i prodotti realizzati.

Cambiare oggi per continuare a crescere

Fondamentale per le aziende sarà dunque la capacità di evolvere rispetto al passato. Le trasformazioni in atto avranno forti ripercussioni, a cui sarà necessario farsi trovare preparati. Scopri come nel nostro ultimo report dedicato alla gomma-plastica per l’automotive.

SCARICA IL REPORT

Trova ora nuovi clienti, distributori e fornitori in 196 Paesi.

Richiedi la tua pre-analisi gratuita