Creare un rapporto a lungo termine non è sempre facile, sia che si parli di fornitura strategica, di distribuzione o di collaborazioni anche più complesse.

Se cercate un distributore per i vostri prodotti con caratteristiche specifiche, dovete conoscere esattamente quel tipo di distributore e le caratteristiche che deve avere. È vero, la ricerca può essere impegnativa e può richiedere molti investimenti in termini di tempo e denaro, ma la domanda che dovete porvi è: “È davvero questo il tipo di partner che sto cercando?

Se la risposta alla domanda è positiva e non vi accontentate di un partner che è il migliore che avete trovato ma che non è esattamente quello che stavate cercando, allora potete considerare di iniziare una collaborazione.

La ricerca del distributore è la parte più lunga, quindi dovreste fare attenzione a quello che fate e al modo in cui lo fate. Ricordate anche che se non avete le competenze o i dati necessari per effettuare questa ricerca, è sicuramente meglio per voi affidarvi ad aziende esterne, che sanno da dove cominciare e come fare il lavoro nel modo migliore, in modo da massimizzare il vostro investimento di tempo e denaro.

Dopo aver ottenuto un feedback positivo dalla ricerca e aver iniziato a parlare con il vostro potenziale nuovo distributore, il passo successivo è quello di proporre un rapporto vantaggioso per entrambe le parti.

Ad esempio, se la vostra azienda vende in media un paio di calze a 10€ e avete un costo di produzione di 3,5€, potreste offrirle al vostro distributore ad un prezzo che non vi garantisce un grande margine di profitto ma che vi permette di guadagnare la fiducia del vostro nuovo partner con un prezzo molto competitivo.

Questa strategia win-win può aiutarvi ad aumentare la produzione e il fatturato e può garantire al vostro partner di distribuzione un prezzo più basso per un prodotto di maggior valore, soddisfacendo così anche i suoi clienti.

A pochi mesi dall’inizio del rapporto, potrete quindi capire insieme se gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti e quindi è meglio continuare il rapporto, o non fermarlo a causa del fallimento e poi ricominciare la vostra ricerca in un nuovo mercato impegnativo.